NEWS

Una cucina esprime differenti personalità a seconda della forma, del materiale o della finitura superficiale con cui è realizzata; un piano di lavoro in acciaio è molto professionale e ricorda le cucine dei grandi chef, mentre una cucina con elementi in legno incarna l’idea stessa di calore e vitalità. Difficile non innamorarsi del legno, anche solo un piccolo elemento, che sia il piano, le ante o i fianchi, modifica lo spazio e lo rende accogliente. 

Ma perché scegliere una cucina in legno? In pochi punti scopriamo i vantaggi e gli svantaggi di questo materiale nell’ambiente cucina.

Cucina in legno
















Pro

1. Una cucina in legno è naturale

La cucina in legno ha un basso contenuto di formaldeide e ogni elemento viene prodotto con certificati di standard ambientali che garantiscono un giusto approccio ecocompatibile ed ecosostenibile. Si possono scegliere materiali del territorio e a km zero, per portare in casa prodotti naturali rispettosi dell’ambiente.

Cucina in legno naturale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

2. Sono disponibili varietà infinite di essenze

Si possono scegliere stili, colori, profumi, finiture e lavorazioni veramente diverse l’una dall’altra. Ogni tipologia di legno porta con sé caratteristiche differenti e bisogna sempre considerarle attentamente prima di acquistare un prodotto per una funzione specifica. 

Ad esempio, se si vuole utilizzare un legno massello per il piano di lavoro, è importante trattarlo e scegliere un legno resistente; mentre per le ante dei pensili o dei mobili non ci sono controindicazioni.

Cucina in legno

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Consiglio: nello scegliere l’essenza che più vi piace, ricordatevi di abbinarla correttamente con gli arredi esistenti per non avere un effetto troppo pieno o ridondante. Il legno è un materiale molto vistoso e quindi meglio abbinarlo con materiali monocromatici chiari o scuri a seconda delle vostre preferenze.

Cucine in legno Roma

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

3. I mobili in legno sono resistenti e durevoli

Un elemento in legno massello dura per tutta la vita e oltre. Si può riparare facilmente lavorando lo strato superficiale o facendo piccole stuccature. Inoltre resiste molto bene a sollecitazioni di vario tipo, trazioni, torsioni, flessioni e compressioni. 

In altre parole: potete organizzare cene e serate senza il pensiero di rovinare qualcosa!

Mobili in legno durevoli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

4. La cucina in legno si rinnova con facilità

Utilizzare il legno per ante e cassetti vi permette di sostituire un elemento con facilità. Non solo si ripara con piccole aggiustature, ma si può cambiare completamente il gusto di una cucina semplicemente con una lavorazione superficiale, uno smalto o una verniciatura.

La cucina in legno si rinnova con facilità















Contro

1. Il legno richiede manutenzione

Il legno è un materiale vivo e in quanto tale cambia colore, assorbe i fumi della cottura o i raggi del sole. Mantenerlo in perfette condizioni richiede tempo e cura. L’ideale è prevedere una cura periodica studiata a seconda del tipo di finitura che è stata scelta.

Cucine in legno

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

2. Una cucina in legno è costosa

Una cucina con elementi in legno è generalmente più cara, naturalmente dipende dalla tipologia di essenza scelta e dalla quantità utilizzata, quindi se viene impiegata solo per le ante o anche per il ripiano o per il bancone. In generale comunque l’investimento sarà più cospicuo rispetto ad altri materiali.

Cucina elementi in legno – Sala da pranzo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

3. È un materiale sensibile all’umidità

Le fibre del legno tendono ad assorbire l’acqua presente nell’aria e questo può causare dei problemi nel lungo periodo. Bisogna prevenire utilizzando dei trattamenti superficiali particolari e controllare l’umidità generale dell’ambiente. La cucina è un luogo ricco di vapore di cottura e sbalzi di temperatura, da tenere sotto controllo con cappe aspiranti ad alta prestazione e una buona ventilazione.

4. Il legno è difficile da pulire

Un piano in legno deve essere pulito costantemente e in modo molto attento, non si possono usare detersivi aggressivi o acidi perché penetrerebbero nei pori rovinando la superficie. L’ideale è utilizzare dei prodotti appositi o semplicemente un panno umido sempre seguendo le venature del legno. Attenzione anche al calore, appoggiare pentole bollenti a lungo rischia di lasciare aloni e macchie che non possono più essere tolte.

Cucina elementi in legno – Sala da pranzo

Cucina in legno contemporanea

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cosa ne pensi: cucina in legno sì o no? 

« Torna a leggere le altre news

Gli Artigiani s.n.c. dei f.lli Cordi via Rocca di Cave, 13 00131 Roma

tel/fax 06 4131036
mob. 3346722794
mob. 3346722795 cordi@gliartigiani.it

Vedi la nostra pagina su Facebook Seguici anche su Twitter